Tra palestre, piscine, centri termali, Spa e servizi di estetica, sono 67.917 le imprese attive nel 2017 in incremento dell’1,8% rispetto al 2016 con un boom di centri estetici e manicure per un giro d’affari stimato in 10 miliardi di euro all’anno.
Questa la fotografia del settore che arriva dal RiminiWellness, l’appuntamento italiano più importante dedicato a fitness e benessere.

Negli ultimi cinque anni, 2012-2017, le imprese del settore sono aumentate del 4% con picchi del 45% per i servizi di manicure e pedicure, del 15% per gli istituti di bellezza, del 12% palestre e centri benessere.

La Lombardia è la capolista per numero di attività (25mila aziende), seguita dal Lazio (15mila) dove nel 2017 si è registrato l’incremento maggiore (+9,7%).
Le altre migliori regioni italiane sono la Sardegna il Friuli, Calabria e Toscana.

In particolare, palestre, piscine, centri sportivi sono oltre 20.200, 3.826 delle quali in Lombardia con una percentuale pari al 19% del totale nazionale. Seguono Lazio ( 11%), Emilia-Romagna (9,6%), Veneto e Toscana con 8,1%.
Prima tra le regioni del sud la Campania (7%).

Per quanto riguarda e imprese termali dislocate sul territorio nazionale sono 37.815, metà delle quali si trovano nelle Regioni del Nord Italia troviamo al primo posto il Veneto, con 85 strutture, seguito da Toscana ed Emilia-Romagna.

La fascia di consumatori del fitness e wellness più ampia (il 32%) è quella che va dai 18 ai 25 anni, seguita dai 26-35enni (27%), da quella tra i 36 e i 45 anni (21%), 46-55 anni (14%), infine 56-65 anni (6%).

Il 41% dei frequentatori di palestre e centri benessere è single, il 54% è sposato o convive e il 5% è divorziato o separato. A livello territoriale gli appassionati di fitness abitano soprattutto al Nord (il 56%, contro il 25% di chi vive al Centro e il 19% di chi vive al Sud).

FONTE: ilsole24ore.com