In ogni club  d’Italia esistono vari tipi di strutture di vendita e diversi venditori, formati o meno, che hanno differenti performance commerciali,  sia in termini di percentuale di apertura che di media contratto (media annuali/mensili).
I venditori con poca esperienza hanno performance del 30% di apertura mentre la media nazionale e circa del 50%, Lifenergy forma venditori che aprono al 95% e con una media del 70% in seguito al percorso  formativo.
È stato misurato che dopo ogni corso di formazione commerciale Lifenergy le percentuali di apertura si alzano di circa il 20 %, per questo molti club decidono di seguire una formazione costante; se poi  i contenuti dei corsi vengono sostenuti e sviluppati, nel club si mantengono risultati che raggiungono il 70 % medio.

Occorre comunque monitorare i propri venditori anche osservando la qualità della vendita: se i venditori  si valutano solo sui tour spontanei, e non sul procacciamento, ovviamente le percentuali di apertura saranno molto più alte.
L’unico sistema per ottenere percentuali di apertura precise e quello di gestire il tutto in una struttura di vendita con ruoli diversificati fra reception e vendita e munirsi di un software preciso che possa gestire i tour senza che gli stessi venditori abbiano la possibilità di interferire nei risultati.

Da molto tempo vediamo che i club misurano le loro performance di apertura in modo altamente poco preciso, soprattutto quando sono gli stessi venditori a calcolare questi risultati.
Peggio ancora quando non vengono misurate per nulla e non si ha conoscenza nemmeno di quanti potenziali clienti vengono persi; esistono poi dei club che misurano le proprie performance commerciali senza considerare gli ingressi dei guest pass e dei referral e soprattutto degli ospiti vantando, erroneamente, percentuali di apertura dell’ 90%.
Da sempre Lifenergy considera nelle percentuali di apertura anche gli accompagnatori e gli occasionali non interessati ottenendo in questo modo dati più aderenti alla realtà.

Oggi i grandi numeri che vengono gestiti dai venditori non possono essere visti solo come semplici cifre.
Le persone vanno trattate come tali, ecco perché il metodo lifenergy, altamente Low profile e poco invasivo, incontra i desideri dei potenziali cluber. Il segreto dell’ascolto nella vendita porta senza dubbio ad un’esperienza relazionale che permette di ottenere grandi risultati.

Daniela Volpe

Commenti chiusi.

-->